Luca Zurzolo, Ivrea (TO) 1986

Nel 2006 si diploma presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Felice Faccio” in Arte design della ceramica di Castellamonte (TO). Nello stesso anno si iscrive al corso di Decorazione diretto da Francesco Preverino presso l’Accademia Albertina delle Belle Arti di Torino. Nel 2008 collabora con A.P.A. (Associazione Piemontese Arte), assistendo al lavoro di artisti italiani e internazionali presso la Biennale di Scultura Internazionale del Castello Ducale di Agliè (TO). Nel 2011 viene selezionato dalla Fondazione Camis de Fonseca e dall’Istituto di Studi Storici “Gaetano Salvemini” e prende parte alla mostra “Arte e Shoah” presso il museo Diffuso della Resistenza di Torino. Nel 2011 partecipa alla residenza artistica sulla tecnica dell’affresco presso il M.A.C.A.M di Maglione (TO). Nel 2013 partecipa a “Mimesis Art” presso il PAV (Parco d’Arte Vivente) di Torino. Il 2014 è l’anno della sua prima personale a “Meno 30”, rassegna di artisti under 30, presso lo Studio 10 di Vercelli. Nel 2017 vince il primo premio per la sezione visual art all’Earthink Festival di Torino. Il 2017 è anche l’anno della sua seconda personale per cui scrive e produce “Nero Pesante”, progetto site specific per l’Open Art House di Ivrea (TO).
Nel 2018 vince il primo premio presso Mostrami Factory-Fabbrica del Vapore di Milano alla collettiva “S’io m’intuassi, come tu t’immii”.
Parallelamente alla sua carriera, lavora nel campo della didattica artistica per bambini in ambito scolastico e museale, progetta e svolge corsi e workshop sul disegno e sulla percezione, tecniche e apprendimento artistico, progetta e svolge formazione per insegnanti.